FAQ

Informazioni su FidoChef

FidoChef è un cibo completo per cani di nuova concezione, una rivoluzione del mondo del petfood. Non è un croccantino e non si presenta nemmeno, a prima vista, come un umido in scatoletta. Aprendo la busta troverai un granulato da reidratare con dell’acqua tiepida. Vedrai dei pesciolini interi, bacche di goji a vista, cubetti di carota ed altro ancora.
Cos’ha di speciale FidoChef? Tutto, a cominciare dal fatto che unisce la praticità delle crocchette alla genuinità, salubrità ed appetibilità di un cibo umido!

Preparare il nostro cibo disidratato è molto semplice, basta:

  • Utilizzare la ciotolina biodegradabile fornita in dotazione per prendere il quantitativo corretto per il proprio cane secondo le indicazioni riportare in etichetta;
  • Aggiungere gradualmente dell’acqua utilizzando nuovamente la ciotolina biodegradabile fornita in dotazione. Aggiungi al cibo lo stesso numero di ciotoline riempite di acqua, meglio se a temperatura ambiente o tiepida per far sprigionare tutti gli odori (ad es. per 2 misuri di cibo aggiungere 2 misurini di acqua) e mescolare fino al raggiungimento della densità desiderata;
  • Aspettare 2 min per far reidratare;
  • Aggiungere un pizzico di Amore e servire! 🙂

Con il termine “Human Grade” ci riferiamo a quegli ingredienti che in origine erano destinati al consumo umano e che quindi sarebbero finiti nella nostra tavola. I menù FidoChef non contengono sottoprodotti come farine da rendering, farine di pollame, resti di ossa, zoccoli e prodotti chimici.

Contrariamente al sapere comune, i croccantini non contribuiscono a mantenere i denti puliti. La maggior parte dei cani li ingeriscono senza neanche masticarli. Questo significa che i croccantini non hanno modo di venire a contatto con i denti e, anche se venissero sgranocchiati, non avrebbero una durezza tale da esercitare una forza abrasiva utile alla rimozione del tartaro dai denti.

Quando i cani passano da un’alimentazione industriale a FidoChef, una delle prime cose che si nota è un cambiamento delle loro feci: hanno un aspetto naturale, simili a quelle umane. Per questa ragione potrebbe accadere di intravedere dei pezzettini di carote o di altri alimenti. Non ti allarmare però perché i nutrienti, i fito-nutrienti e tutti gli antiossidanti contenuti negli alimenti vengono integralmente assorbiti.

Si! Le nostre ricette sono il frutto di un anno e mezzo di ricerca e sviluppo in collaborazione con veterinari specializzati in nutrizione animale. Abbiamo formulato dei menu studiati per accompagnare i nostri amici pelosi durante tutte le fasi della loro vita, da quando sono cuccioli fino a quando saranno anzianotti.

Prepariamo a mano ogni singola confezione in un piccolo laboratorio artigianale in Italia. Le nostre ricette sono realizzate con carni e verdure che, dopo averle accuratamente lavate e tagliate, vengono disidratate per 12/13 ore a basse temperature. I nostri menù non sono crudi ma subiscono questo lento processo di cottura che permette di mantenere intatte le sostante nutritive degli ingredienti, i sapori e gli aromi. La disidratazione consente inoltre di allungare i tempi di conservazione senza l’uso di conservanti artificiali.

Le nostre ricette attuali sono studiate per i fabbisogni del cane ma stiamo lavorando per formulare dei menù squisiti anche per i nostri amici gatti.

Quantità e modalità di conservazione

Le dosi consigliate dipendono dal peso del tuo cane e dalle sue specifiche esigenze (ad esempio se è cane in sovrappeso o se è stato sterilizzato). Consulta la tabella riportata sui nostri prodotti per conoscere la quantità raccomandata per il tuo Fido.

La durata delle confezioni dipende dal peso del tuo cane e di sue specifiche esigenze (ad esempio se è cane in sovrappeso o se è stato sterilizzato). Inoltre, dipende dall’utilizzo che intendi farne, vuoi usarlo come topper da aggiungere al suo pranzetto, per preparare delle merende gustose o come pasto principale per il tuo Fido? Vai al nostro blog e trova ispirazione per diversi utilizzi.

Una volta che la porzione del tuo Fido viene reidratata con dell’acqua tiepida, potrai coprire e conservare in frigo per 2 giorni la quantità avanzata. In freezer, invece, gli avanzi dureranno più a lungo, una volta scongelato ti suggeriamo di aggiungere un po’ di acqua calda all’impasto e mescolare prima di servirlo.

Non occorre aggiungere nessun ingrediente extra perché le ricette FidoChef sono complete e apportano al tuo cane tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno. Tuttavia, i nostri clienti amano aggiungere qualche extra preparato in casa come coccola ulteriore per il proprio Fido. Noi incoraggiamo questa pratica perché pensiamo che la varietà della dieta sia importante anche per i nostri amici a quattro zampe. D’altronde, non è bello condividere qualche bocconcino succulento con il nostro amico peloso?

I nostri clienti sono soliti aggiungere qualche qualche pezzetto di carne, jogurt, parmigiano grattugiato, croste di formaggio, verdurine e frutta. Consigliamo di aggiungere da ½ a 1 misurino di extra per ogni misurino di FidoChef raccomandato.

Non occorre aggiungere integratori. Le nostre formulazioni contengono già le vitamine e i minerali di cui necessita il tuo cane.

FidoChef può essere conservato direttamente nella sua confezione. Una volta usato sarà sufficiente richiudere la busta con una semplice molletta. Raccomandiamo di riporre le confezioni in luogo asciutto e lontano dalla luce del sole. Sconsigliamo di conservare i menù disidratati in frigo per evitare la creazione di umidità. Non è necessario congelare il prodotto, ma se dovessi comunque decidere di farlo, ti suggeriamo di reidratarlo prima di riporlo in freezer.

Grazie alla lenta e delicata disidratazione degli ingredienti, i nostri menù hanno una scadenza di 12 mesi.

Processo di transizione

Per i cani che devono passare da un’alimentazione industriale a FidoChef, consigliamo di procedere con una transizione graduale. Il processo dura dai 4 ai 7 giorni, se finora il tuo cane ha seguito un’alimentazione varia, una dieta casalinga o BARF, il processo di transizione potrebbe essere più breve.

Inizia aggiungendo una piccola quantità di FidoChef reidratata, al pasto attuale del tuo Fido. Incrementa gradualmente la porzione di FidoChef riducendo la quantità del pasto originario con passare dei giorni. Il processo transizione favorisce la formazione della flora intestinale del tuo cane così che possa abituarsi a digerire il nuovo cibo. La quantità di FidoChef da introdurre dipende dal peso del tuo cane e dalla sua sensibilità al cambiamento. Per cani più sensibili si potrebbe iniziare aggiungendo 1/5 di FidoChef alla sua razione giornaliera, per i cani più robusti si può aggiungere qualcosina in più. Sentiti libero di scegliere il quantitativo che ritieni più adatto alle esigenze del tuo cane.

Alcuni cani sono ancorati ad un tipo di cibo o ad un unico gusto e possono mostrarsi restii ad accettare il nuovo cibo, nonostante sia molto salubre per loro. Se ci pensi, è come convincere un bambino abituato a frequentare i fast food, a mangiare le verdure. Per i cagnolini è praticamente lo stesso. Per i più testardi, ti suggeriamo di mischiare alla razione di FidoChef un ingrediente del quale va ghiotto, ad esempio: un cucchiaino di parmigiano, o di jogurt, di olio extravergine di oliva, qualche pezzetto di carne, di verdurine o qualche crosta di parmigiano. Sentiti libero di sperimentare anche con le tue idee e non dimenticare di adattare la consistenza di FidoChef ai gusti del tuo cane, aggiungendo o diminuendo la quantità di acqua per rendere il pasto cremoso o più come una zuppetta.